KANSAS Zak Rizvi

di Francesco Sicheri
01 giugno 2020

intervista

KANSAS
ZAK RIZVI
The Absence of Presence
Dagli anni ‘70 ad oggi hanno collezionato un numero di hit tali da far invidia all’intero settore musicale, la sola Carry On Wayward Son basterebbe per consacrare un’intera carriera, ma dopo quasi cinquant’anni di attività i Kansas non danno cenno di voler interrompere il loro viaggio. The Absence of Presence è il titolo del loro più recente lavoro in studio, un album che consolida quanto di buono si era ascoltato con il predecessore grazie all’innesto in formazione di ben due new entry.
 
Zak Rizvi, chitarrista e produttore statunitense originario dell’area di New york, è un fan dei Kansas fin da quando era adolescente. Non ci sono brani della band che Rizvi non conosca approfonditamente, e pertanto - dopo essere entrato in contatto con il gruppo circa sedici anni fa - era soltanto naturale che il gruppo provasse a dare al suo talento ed alla sua passione una chance. Scelta decisamente azzeccata, quella compiuta da Ehart e soci nel 2016, perché Rizvi non è soltanto un valido chitarrista ma è soprattutto un autore prolifico e molto sensibile, caratteristiche perfette per essere affiancate alla formazione della band.

Dal suo ingresso Rizvi si è guadagnato il ruolo di...

l'articolo continua...

Sei già registrato e abbonato?
accedi per leggere l'articolo completo

Podcast

Album del mese

SCOTT METZGER
Too Close To Reason
Royal Potato Family

Capita a volte di imbattersi in dischi tanto belli quanto poco noti al grande pubblico, conosciuti per lo più da addetti ai lavori o da...

WILCO
Cruel Country
dBpm Records  

Immaginate uno studio di registrazione pieno zeppo di amplificatori, tastiere, chitarre di ogni tipo, strumenti bizzarri e ricercate apparecchiature d’epoca. ...

Ben Harper
Bloodline Maintenance
Chrysalis Records

Quando, nell’autunno del 2020, lo abbiamo intervistato in occasione dell’uscita di Winter Is For Lovers, Ben Harper ci aveva confidato che il suo album successivo...