Federica Gennai & Filippo Cosentino

di Patrizia Marinelli
05 agosto 2017

recensione

Federica Gennai & Filippo Cosentino
Come Hell Or High Water
Naked Tapes Records
Lei si chiama Federica Gennai ed è la cantante/compositrice giudicata il Miglior Talento Femminile al concorso C. Bettinardi del 2006. Lui è Filippo Cosentino, chitarrista acustico che si distingue per abilità tecnica e creatività. Insieme, hanno dato vita a un album che va a coinvolgere due generi diversi: il più distaccato e asciutto jazz di matrice europea e le avvolgenti sonorità della tipica cultura del Mediterraneo. (Una passione – quella per i suoni mediterranei – che Cosentino ha già proposto nei suoi precedenti album, Human Being, L’Astronauta e Tre, ma in versioni per trio, quartetto o chitarra sola).

Né Filippo aveva mai realizzato un disco con una cantante, né Federica lo aveva fatto con un chitarrista, quindi Come Hell Or High Water ha rappresentato per entrambi una sorta di sfida artistica. Il risultato? Più che lusinghiero, con gli 11 brani della scaletta che rispecchiano appieno gusti e tratti dei due protagonisti.

Dichiara Cosentino: “Crescendo, Tramuntanedda, Loneliness, Every Moment Is A Gift, sono i quattro pezzi che preferisco e consegnano all’ascoltatore una buona idea del lavoro fatto per questo disco: ovvero la ricerca di melodie cantabili e suoni mediterranei, abbinata all’alternanza di pause e silenzi tipici del jazz nordico e...

l'articolo continua...

alle armonie tipiche del jazz tradizionale…”

Un progetto realizzato con parecchia cura ed attenzione verso i dettagli, impiegando la chitarra non soltanto come strumento solista ma anche per accompagnare la voce. Dichiara di nuovo Cosentino: “proprio in tale direzione, ho scritto i brani “Crescendo” e “Tramuntanedda”: entrambi con una parte introduttiva sostenuta da chitarra e voce a cui subentra, prima degli assoli, una parte di transizione. In essa, la stessa chitarra crea un pedale armonico su cui si sviluppano un ostinato ritmico ed una progressione armonica in contemporanea…”
Continua a spiegarci Cosentino: “Crescendo” ha un tema basato sul modo eolio di La minore, mentre negli asoli sono le tonalità di La minore armonico/Re minore armonico a creare la tensione necessaria per tornare all’esposizione del tema principale. Il tema di “Tramuntanedda” è costruito invece sul modo di Re minore armonico, mentre la parte degli assoli sulla cadenza di La7 frigio. Gli altri due pezzi, invece, Loneliness e Every Moment Is A Gift, erano nati per un contesto diverso quindi le parti di chitarra sono state arrangiate in modo da rendere definite l’armonia e la linea ritmica con piccoli frammenti di walking bass…. Allo stesso tempo, ho cercato di creare pedali armonici su cui si sviluppa la linea del canto, come in Loneliness sia all’inizio che alla fine del brano…”

In questo disco…” – spiega la Gennai – “vi sono le belle composizioni di Cosentino a cui ho messo un testo per trasmetterne la storia ed emozione. Ma c’è anche una versione riarrangiata di Avalanche di Cohen, uno dei grandi poeti della musica…”

Come Hell Or High Water – trackist
1) Tramuntanedda
2) Loneliness
3) No Solution Re Solution
4) Lllaby in Blue
5) Baritona
6) Footprints
7) Crescendo
8) Every Moment Is A Gift (Song for Paola)
9) Resálio
10) Come Hell or High Water
11) Avalanche


Podcast

Album del mese

GARY MOORE
Different Beat
BMG

Anno 1999 – Con il controverso "Different Beat" Gary Moore si avventura tra suoni sintetici, ritmi dance e campionamenti, allontanandosi dai territori del blues...

NICKELBACK
Get Rollin'
BMG

Raccogliendo 15 brani solidi, congrui, genuinamente rock e con un’anima melodica sempre ben in evidenza, l’album apre con San Quentin, il singolo radio-friendly che ha...

BUDDY GUY
The Blues Don’t Lie
RCA Records

L’ho promesso a tutti loro – B.B., Muddy, Sonny Boy… – sino a quando rimarrò in vita, farò di tutto per tenere vivo il blues....