NEIL YOUNG "Homegrown"

di Nicola Vitale
26 giugno 2020

recensione

Neil Ypung
Homegrown
Reprise Records
Crazy Horse, Jack White, Promise Of The Real o soltanto una chitarra acustica: poco importa chi siano i suoi compagni di avventura: Neil Young ha sempre un album pronto e l’impellente bisogno di pubblicarlo.

Tre anni fa era uscito "Hitchhicker", un album ripescato dal passato, completamente acustico e contenente brani registrati nel 1976 e mai pubblicati, più una raccolta di registrazioni dell’epoca e ad esso segue il nuovo "Homegrown", un vero e proprio album, organicamente concepito e registrato per diventare il successore del celeberrimo "Harvest" del ‘72 e mai pubblicato poiché ritenuto da Young troppo personale. [Un album dedicato infatti alla separazione da Carrie Snodgress, compagna di Young dell’epoca]

In "Homegrown" la profonda ispirazione rurale americana tocca vertici altissimi; suoni autentici di amplificatori, Les Paul e Martin d’annata, eco e riverberi naturali ottenuti con microfoni sapientemente posizionati in vecchi fienili o negli studi di Nashville e da qui il sound country/blues che la fa da padrone rispetto al folk dei classici lavori di Neil Young, unito a musicisti d’eccezione. Il tutto, è un toccasana per le orecchie dell’ascoltatore contemporaneo.

"Love Is A Rose" (song donata allora a Linda Rondstadt) è probabilmente la più grande hit mancata dell’artista canadese, mentre nella...

l'articolo continua...

Sei già registrato?
accedi per leggere l'articolo completo

Podcast

Album del mese

GARY MOORE
Different Beat
BMG

Anno 1999 – Con il controverso "Different Beat" Gary Moore si avventura tra suoni sintetici, ritmi dance e campionamenti, allontanandosi dai territori del blues...

NICKELBACK
Get Rollin'
BMG

Raccogliendo 15 brani solidi, congrui, genuinamente rock e con un’anima melodica sempre ben in evidenza, l’album apre con San Quentin, il singolo radio-friendly che ha...

BUDDY GUY
The Blues Don’t Lie
RCA Records

L’ho promesso a tutti loro – B.B., Muddy, Sonny Boy… – sino a quando rimarrò in vita, farò di tutto per tenere vivo il blues....