“O” è il nuovo album di Orianthi

Redazione 03 set 2020
A sette anni di distanza dal precedente “Heaven In Hell”, il 6 novembre 2020 Orianthi pubblicherà “O” (su Frontiers Records), il suo nuovo e quarto album solista. Produzione, niente di meno che di Marti Frederiksen (Aerosmith, Steven Tyler, Motley Crue, Ozzy Osbourne, Kenny Wayne Shepherd…)
Ora è la volta del singolo, “Sinners Hymn”. Guarda qui a lato il lyric video.

“O" è un album molto ispirato, crudo e senza pensarci troppo su…” – dichiara la virtuosa chitarrista australiana – “io e Marti [Frederiksen] abbiamo sperimentato un sacco con i synth e le timbriche più diverse della chitarra, affinché ogni traccia avesse un peculiare sound. In quanto ai testi, sono venuti dalle esperienze di vita mie e di altre persone. Sarà fantastico portare questi pezzi sul palco!”

Sabato 19 settembre 2020 Orianthi sarà in streaming dal leggendario “Whisky A Go Go” di Los Angeles.
Orari: 9pm EST/7pm CST/6pm PST.
Biglietti: https://orianthi.veeps.com

Ma non è tutto in quanto a novità. All’inizio del 2021 Gibson presenterà la nuova chitarra acustica Orianthi Signature. Non resta che aspettare…

Orianthi Penny Panagaris
Nasce ad Adelaide (Australia) il 22 gennaio 1985 – Nel 2009 si aggiudica il titolo di “Breakthrough Guitarist ...
l'articolo continua  
of the Year” e viene contattata dal management di Michael Jackson che la vuole come lead guitarist in quello che sarà il suo ultimo show, “This Is It”.
Figura di riferimento del chitarrismo internazionale, nel corso degli anni Orianthi suona accanto a numerosi artisti di gran calibro, tra cui Carrie Underwood, Carlos Santana, Dave Stewart, James Durbin, Alice Cooper. (Nota – E’ la prima chitarrista-donna sul palco di Cooper, ruolo che nel 2014 passerà a Nita Strauss).
Nel 2014 Orianthi si unisce al tour di Richie Sambora e nel 2016, con il nome di RSO, i due portano il loro show in giro per Australia, South America e UK.
Da solista Orianthi pubblica gli album "Violet Journey" (2007), "Believe" (2009) e "Heaven On This Hell" (2013), a cui si aggiunge ora "Sinners Hymn" (2020)



© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154