Godin The Stadium ’59 great sound & comfort

Redazione 31 lug 2018
Combinando una vasta palette delle timbriche vintage più calde e avvolgenti, al comfort e suonabilità di una chitarra di costruzione moderna, nonché a un look sobrio ed elegante, The Stadium ’59 di casa Godin ha tutte le carte in regola per dire la sua fra le elettriche del segmento cui appartiene.

Una chitarra dalla spiccata versatilità timbrica, certamente agevolata dalla configurazione pickup di cui si avvale: la felice accoppiata Seymour Duncan humbucker/Godin Custom Cajun single coil, rispettivamente posizionati a manico e ponte e selezionabili tramite switch a 5 posizioni.
Controlli: Volume e Tono, più il pulsante HDR (High Definition Revoicer) la cui funzione è quella di ampliare la gamma delle frequenze in uscita dei pickup e consentire il passaggio tra una equalizzazione passiva a una attiva. Il tutto, con la semplice pressione del bottoncino push/pull posizionato accanto al Tone. (HDR è l’esclusivo sistema messo a punto da Godin che equipaggia numerose solid body del catalogo).
Ponte (Custom T) e sellette (in ottone) regolabili.
L’esemplare qui raffigurato è nell’accattivante finitura Desert Green.

Distribuzione marchio Godin in Italia: Music Gallery
Godin Guitars

Godin The Stadium ’59 – manico: maple – tastiera: rosewood – tasti: 22 – scala: 25,5” (mm 648) – nut: GraphTech – pickup: ...
l'articolo continua  
Seymour Duncan ‘59 SH /Godin Custom Cajun – controlli: Volume, Tone, HDR – selettore: 5 posizioni – ponte/tailpiece: Custom T Fully Adjustable – Corde: E10 Gauge (010-013-017-026-036-046)




© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154