STEVE VAI Modern Primitive, il settimo gioiello del suo scrigno magico!

di Steve Rosen
01 settembre 2017

intervista

STEVE VAI
Modern Primitive
Modern Primitive, il nuovo capitolo targato Steve Vai, rappresenta l’anello mancante tra Flex-Able (1983), il suo primo album da solista, ed il tanto acclamato Passion & Warfare (1990). Con questa nuova release il chitarrista nell’Olimpo degli Dei completa il suo cofanetto di gioielli tanto prezioso da essere realizzato in sole 7.000 unità!

“Pensa che mentre componevo Flex-Able, non sapevo in quale direzione io stessi andando…” – ci dice Steve Vai, in tour da qualche parte in Sud America nel momento in cui è stata realizzata questa intervista.
“Stavo imparando ed ero affascinato dal processo di registrazione, costruzione e produzione… Volevo prendere il meglio da tutto questo poiché era quel che mi interessava fare. Non mi aspettavo nemmeno di riuscire a comporre qualcosa! Se ascolti Flex-Able potresti anche dire “Come può pensare a una carriera qualcuno che realizza...

l'articolo continua...

Sei già registrato e abbonato?
accedi per leggere l'articolo completo

Podcast

Album del mese

MONTROSE
I Got The Fire
Hear No Evil Recordings

Voglia di hard rock vibrante e muscolare? Magari di taglio seventies e dal piglio sfacciatamente americano? Il gioco è fatto. Senza scomodare la DeLorean di...

SCOTT METZGER
Too Close To Reason
Royal Potato Family

Capita a volte di imbattersi in dischi tanto belli quanto poco noti al grande pubblico, conosciuti per lo più da addetti ai lavori o da...

WILCO
Cruel Country
dBpm Records  

Immaginate uno studio di registrazione pieno zeppo di amplificatori, tastiere, chitarre di ogni tipo, strumenti bizzarri e ricercate apparecchiature d’epoca. ...