Con il Poly Blue Octave MXR riporta in vita lo storico Blue Box

di Arturo Celsi
06 gennaio 2022
Se conoscete anche soltanto parzialmente la discografia degli Zeppelin, allora saprete bene che su In Through The Outdoor c'è una specifica traccia pronta a sfoggiare uno degli assoli più "particolareggiati" della carriera di Jimmy Page. Si tratta ovviamente di Fool In The Rain, che per molti chitarristi è semplicemente la massima espressione di quell'assurdo effetto chiamato MXR Blue Box.

Fuzz-Octaver dal tracking volutamente molto instabile, capace di creare battimenti e oscillazioni molto creative soprattutto quando utilizzato in accoppiata con altri pedali drive, il Blue Box di MXR è da sempre uno di quegli effetti senza mezze misure.
Il circuito dello storico Blue Box torna a vivere in una nuova ed ampliata forma con l'MXR Poly Blue Octave.

Fuzz, pitch-shifter e modulazione pronti a lavorare insieme in un'unica formula, senza però distaccarsi completamente dall'idea originale del Blue Box. Il nuovo Poly Blue Octave è dotato di 4 separati livelli di "tracking dell'ottava", ovvero +1, +2, -1 e - 2. Tutti e 4 i livelli sono dotati di blend separato, e questo permette un affinamento molto più accurato del risultato finale rispetto a quanto accadeva con il vecchio Blue Box. Uno switch dedicato permette di scegliere tra l'uso del pedale come octaver polifonico oppure monofonico.
Usando il pedale in modalità monofonica le due ottave basse suoneranno come quelle di un Octaver vintage, mentre le due ottave alte suoneranno in maniera simile a quelle di un octa-fuzz con il livello di fuzz impostato al minimo.

l'articolo continua...

La sezione Modulation del pedale è derivata direttamente dal Phase 90
di MXR, e la quantità di modulazione può essere dosata grazie al suo controllo di blend dedicato. La presenza di una modulazione on board, combinata con i quattro livelli della sezione octaver permette al pedale di prodursi in sonorità che richiamano quelle di un organo. Azzerando il mix dei quattro livelli dell'octaver, è possibile utilizzare la modulazione del Poly Blue Octave come effetto separato.

Il controllo Dry si comporta come un blend generale del segnale clean del nostro strumento, e non - come succedeva con il vecchio Blue Box - come controllo di mix per la sezione fuzz. Proprio in quest'ultima si ritrova la natura del Blue Box, che torna a farsi sentire con quell'effetto fuzz molto presente e dal piglio "velcroso" che lo ha reso famoso.
Il fuzz del Poly Blue Octave è attivabile tramite un toggle-switch dedicato, e non tramite footswitch dedicato. Per attivare il fuzz separatamente servirà utilizzare un MXR tap switch all'input per il pedale di espressione.
Tenendo premuto lo switch che attiva la sezione fuzz il suo LED inizierà a lampeggiare, e ruotando la manopola Dry si potrà quindi impostare il volume del fuzz per poi memorizzarlo premendo nuovamente lo switch di attivazione del fuzz.



A completare la dotazione del Poly Blue Octave troviamo la possibilità di connettere un pedale di espressione esterno, fattore che consente di ampliare notevolmente il range creativo.
Rispetto al vecchio Blue Box siamo di fronte ad un pedale molto più completo e malleabile, che dal suo predecessore prende ispirazione senza però esserne un diretto successore. Di fatto il nuovo Poly Blue Octave sembra pensato per essere un pedale molto più duttile e - soprattutto - più "user friendly" del Blue Box.

L'MXR Poly Blue Octave dovrebbe arrivare in Italia attorno alla metà del mese di gennaio con un prezzo d'acquisto di circa €249,00.

Per maggiori informazioni: Jim Dunlop Official Website

Specifiche tecniche
Dry: regola il livello di segnale pulito;
Sub-1: regola il livello del segnale di un'ottava sotto;
Sub-2: regola il livello del segnale di due ottave sotto;
Oct+1: regola il livello del segnale di un'ottava sopra;
Oct+2: regola il livello del segnale di due ottave sopra;
Mod: in modalità polifonica regola la velocità del simulatore Leslie; in modalità Mono (LED rosso acceso) regola la velocità del phase shifter;
Fuzz: attiva la modalità fuzz
Mono: attiva o disattiva la modalità monofonica
EXP jack: connettendo un pedale di espressione con un cavo TRS è possibile controllare tutte e 6 le manopole in maniera progressiva con la corsa del pedale. Collegando invece un tap switch MXR con un cavo mono è possibile attivare e disattivare la modalità fuzz o la modalità Mono: premi una volta il tap switch per attivare e disattivare il fuzz, due volte per attivare e disattivare la modalità Mono.

Podcast

Album del mese

KEITH RICHARDS
Main Offender – 30th Anniversary Edition
BMG

A celebrare il 30esimo anniversario di Main Offender – il secondo album di Keith Richards uscito nel 1992 – arriva un cofanetto super-deluxe in edizione...

SABATON
The War to End All Wars
Nuclear Blast Records

Accusare i Sabaton della tempistica ragionata riguardo all’uscita di The War To End All Wars sarebbe davvero ingiusto. Pur se le tematiche proposte nel disco...

JOE LOUIS WALKER
Electric Electric
Cleopatra Records

Electric Electric è il nuovo album in studio di Joe Louis Walker, uno dei bluesman più noti del firmamento blues mondiale. Classe 1949, Walker si...