SCHECTER C1 Platinum

di Redazione
15 aprile 2024
Con il suo marcato restyling, la nuova Schecter C1 Platinum non perde nulla del suo appeal e tantomeno del suo obiettivo di soddisfare le esigenze dello shredder e di chi chiede a una chitarra elettrica il massimo dell’affidabilità ed efficienza.

Gold Music official website

Progettata dal custom shop Schecter e realizzata in Corea con la supervisione del brand statunitense, la nuova C1 Platinum beneficia di un rapporto qualità/prezzo altamente competitivo.
Il body in mogano, a doppia spalla asimmetrica, è dotato di fresature ergonomiche sul retro e sulla spalla superiore, per l’estremo comfort del chitarrista che la imbraccia. Lo stesso body si avvantaggia inoltre di un top arcuato pensato per catturare la totale vibrazione delle corde e la conseguente enfasi del sustain, mentre la costruzione set-neck fornisce l’agile accesso (Ultra-Access) ai 24 tasti del manico in acero, con profilo Thin-C.
Scala 25,5”, tastiera in palissandro con curvatura 14”, tasti Jumbo e segnatasti dot, oltre alla grafica gothic a contrassegnare il 12esimo. Capotasto GraphTech XL Black Tusq (mm 42), meccaniche Grover 18:1 e ponte TonePros TOM con corde passanti per il body.



l'articolo continua...

In quanto al suono, sono due gli humbucker di bordo; per la precisione, una coppia di EMG 85/81. Con i suoi magneti Alnico V, il potente EMG 85 montato al manico garantisce le basse più cariche di growl ed i suoni lead più articolati e levigati, mentre l’EMG 81 montato al ponte, dotato di magneti ceramici, consente al chitarrista di scolpire la dettagliata intensità del suono, con i tagli delle hi-end più drastici ed il sustain più liquido e fluido. Il selettore a tre posizioni e i controlli Volume e Tone completano il comparto dell’elettronica.

Se la costruzione e la dotazione della nuova C1 Platinum puntano a distinguersi, non è da meno anche il suo aspetto estetico e le quattro finiture see-thru di body e paletta (che lasciano trasparire la marezzatura del legno sottostante), il binding multistrato, l’hardware cromato e satinato e, naturalmente, il peculiare Schecter-design, ne sono una evidente testimonianza.

Costruzione: Set-neck – Body: Mogano – Manico: Acero – Scala: 25,5” – Tastiera: Palissandro – Radius: 14” – Tasti: 24 Jumbo – Capotasto: GraphTech XL Black Tusq (mm 42) – Meccaniche: Grover 18:1 – Ponte: TonePros TOM con corde passanti – Pickup: EMG 85 (manico) e EMG 81 (ponte) – Selettore: 3 posizioni – Controlli: Volume, Tone – Finiture: Purple Burst, Green Burst, See-Thru Black e See-Thru Midnight Blue

Street price: Euro 959,00

Podcast

Album del mese

BIG BIG TRAIN
The Likes Of Us
InsideOut Music

È Alberto Bravin (con la PFM dal 2015 al 2022) ad ereditare il microfono di Longdon e ad accompagnare la band verso il futuro con...

GERALD GRADWOHL
...Or What?
Bandcamp.com

Gradwohl suona con Convington sin dal 2002, dalle registrazioni di ABQ (featuring Bob Berg e Gary Willis), un album che mette un marcato segno nella...

REMEDY
Pleasure Beats The Pain
Escape Music

Il quintetto di Stoccolma pubblica la seconda prova discografica – Pleasure Beats The Pain – per un viaggio di dieci tracce tra melodie avvolgenti, riff...