Guitar Club n.6 2021  Giugno


In questo numero:
Guitar Club di giugno arriva in edicola, ed il motto di questo mese è: largo ai giovani. Ayron Jones fa il suo mirabolante debutto discografico e noi non ci siamo lasciati scappare l'opportunità di parlare con il nuovo astro nascente della chitarra rock made in Seattle. "Child Of The State", il primo album di Jones, è duro, potente, grida e urla, parla della strada e mescola l'eredità hendrixiana a quella grunge. Non potete perdervelo! Per l'interno della rivista vi abbiamo riservato due vere BOMBE. Il reverendo Billy Gibbons e Myles Kennedy sono ospiti delle nostre pagine con due interviste piene zeppe di materiale da cui prendere ispirazione. Il primo - BFG - si è esiliato nel deserto fuori Joshua Tree per dare vita al suo nuovo, abrasivo, "Hardware"; il secondo - voce degli Alter Bridge - ha dato alle stampe "Ides Of March", album che lo consacra anche per quell'autore e musicista esperto che non tutti conoscono ancora abbastanza bene. Guild, Epiphone e Electro Harmonix sono i tre nomi protagonisti della sezione tecnica del numero di giugno! A breve troverete online il video-test dedicato alla Jetstar di Guild, chitarra molto accattivante e dal vibe decisamente "cool". In questo numero parliamo anche dell'indimenticato Dimebag Darrell e del suo stile, e lo facciamo con uno speciale di ben 8 pagine a cura del nostro Riccardo Turchi (MMI Forli). Inoltre ripercorriamo anche i passi del leggendario Steve Marriott in compagnia di Eugenio Palermo, e facciamo due chiacchiere con John Mitchell dei Frost* a proposito del loro nuovo album.


la didattica in questo numero

Qui trovi gli audio di riferimento delle rubriche didattiche di giugno 2021.


Rock Guitar Legends di Riccardo Turchi
DIMEBAG DARRELL style

1 Cowboy From Hell.mp3   scarica il file audio 

2 Mouth For War.mp3   scarica il file audio 

3 Walk.mp3   scarica il file audio 

4 Becoming.mp3   scarica il file audio 

5 Cowboy From Hell assolo.mp3   scarica il file audio 

6 This Love.mp3   scarica il file audio 

7 The Great Southern Trendkill.mp3   scarica il file audio 


Lickantropo di Adrea Palazzo
ADRIAN SMITH & RICHIE KOTZEN style

Smith e Kotzen Taking my Chances interlude bpm 111.mp3   scarica il file audio 


Contrabbasso di Marcello Sebastiani
GARY PEACOCK Posizioni allargate


Chitarra Sola 34 di Silvio Barisone
ARMONIZZARE la scala di Do

La tecnica delle mani 1.mp3   scarica il file audio 

La tecnica delle mani 2.mp3   scarica il file audio 

La tecnica delle mani 3.mp3   scarica il file audio 

La tecnica delle mani 4.mp3   scarica il file audio 


Basso Shred 66 di Dino Fiorenza
TAPPING Hammer-On

Esercizio.mp3   scarica il file audio 


Chitarra ritmica 29 di Jerry Arcidiacono
ZAKK WYLDE style

1 Miracle Man.mp3   scarica il file audio 

2 Sold My Soul.mp3   scarica il file audio 

3 Horse Called War.mp3   scarica il file audio 

4 Born To Lose.mp3   scarica il file audio 

5 Destruction Overdrive.mp3   scarica il file audio 

Sei già abbonato?

con l'abbonamento risparmi e non perdi neppure un numero!

ABBONATI online


inizia a sfogliare la rivista...

history

STEVE MARRIOTT The Greatest

Le più antiche civiltà hanno sempre inteso il Fuoco come simbolo duale di creazione e distruzione, pulsione e purificazione, passione e spiritualità. La teoria degli umori di Ippocrate poi, 2400 anni fa, motivava con una prevalenza del principio del Fuoco, l’eccesso di bile gialla, causa di temperamento collerico proprio di chi è irascibile, aggressivo, passionale, generoso, impulsivo, iperattivo e costituzionalmente magro e gracile. Se c’è un artista che con la sua parabola umana e artistica ha rappresentato compiutamente il Fuoco, questi è Steve Marriott, per i britannici semplicemente The Greatest.   Il pioniere leggendario di quel blue-eyed soul, il soul cantato  ...continua a leggerlo sulla rivista!

interviste

AYRON JONES Child of the State

Senza macchia e senza paura. Rock, blues, feel e la rabbia del grunge, scorrono nelle vene del giovane Ayron Jones e convergono fra le tracce di "Child of The State", il suo devastante debutto discografico con la chitarra a salire in cattedra… Classe 1986, nato e cresciuto nella Seattle di Hendrix e del trambusto grunge, Ayron Jones è probabilmente quel chitarrista giovane e agguerrito che serve al rock per infondere nuova linfa vitale alle proprie membra. Chitarrista dal piglio nerboruto, dal riffing pesante e dal vibrato profondo, Jones parla la lingua delle sei corde più sanguigne. Abbandonato da piccolo, passato attraverso  ...continua a leggerlo sulla rivista!

news

ENGL Iron Ball Special Edition

In arrivo la pluri-annunciata testata Ironball Special Edition che ENGL ha pensato per la versatilità più totale. Dunque, non una lunchbox per le sole sonorità più dure e aggressive, ma in grado di muoversi in ogni tipo di habitat. Due i canali completamente valvolari della Ironball Special Edition, considerabili quattro, vista la presenza di un boost del gain e di un boost del volume rispettivamente posti prima e dopo il preamp attivabile a piacimento. Il tutto, dentro un irriverente finale da 20 Watt di estrazione British supportato da due valvole EL84. Ma la tradizione si ferma qui e il nuovo dilaga:  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi x

GUILD Jetstar back to the cool years!

Dopo aver aperto il proprio negozio di strumenti nel 1945, Alfred Dronge decide di dare vita alla propria azienda, e così insieme a George Mann - ex vice-presidente di Epiphone - fonda la Guild Guitar Company. Dal 1952 in poi, Guild vive parecchie vite e abita la fantasia di numerosissimi chitarristi in ogni dove. In anni recenti il brand californiano risorge dalle proprie ceneri e riporta alcune delle sue seicorde più iconiche sotto le dita dei tanti appassionati nel globo…   Sotto la denominazione Newark St. Collection, Guild nasconde diverse perle inattese. Il concetto di base è molto semplice: si tratta di  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

FEDERICO POGGIPOLLINI Canzoni Rubate

Come tutti ben sappiamo, Federico “Capitan Fede” Poggipollini  è indissolubilmente legato alla figura di Luciano Ligabue da quasi un trentennio (dal 2004, per l’esattezza); non solo. Parallelamente al sodalizio col rocker di Correggio, porta avanti la sua carriera da solista, sfociata negli anni nella pubblicazione di alcuni apprezzati album in studio: ebbene, Canzoni Rubate è il quinto capitolo della sua discografia.   Ideato, pensato e registrato nel corso del lockdown, Canzoni Rubate si compone di sette episodi strumentali (tra cui l’inedito Delay), più dieci cover che il chitarrista emiliano ha scelto attingendo dal repertorio progressive della scena italiana del decennio fine Settanta/fine  ...continua a leggerlo sulla rivista!

vintage

ELECTRO-HARMONIX una lunga e intricata avventura

I chitarristi, si sa, sono decisamente affascinati dagli effetti a pedale. Collocati ai loro piedi sul palco, in studio, in sala prove, pronti a devolvere bordate di distorsione devastante, rispondono come affezionati cani mastini al semplice click di un interruttore (il componente elettronico più semplice al mondo!) schiacciato con maestria dal piede nel momento topico dell’esecuzione. .................................................................................................. Da Jimi Hendrix in poi, gli effetti a pedale prendono a raccogliere una attenzione particolare e morbosa da parte dei chitarristi elettrici nel globo. A tutt’oggi è normale entrare in un negozio di strumenti musicali e vedere da qualche parte un chitarrista seduto per  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154