EDGUY tra qualche giorno esce "Monuments"

Susy Marinelli 11 lug 2017
Un lavoro monumentale quello degli Edguy che con un doppio cd/dvd tracciano il bilancio del 25esimo della loro carriera cercando di accontentare vecchi e nuovi fan. Il dvd "Monuments", infatti – in uscita il 14 luglio 2017 – è la dimostrazione delle energiche performance della band, raccogliendo le immagini della data di San Paolo (Brasile) durante l’Hellfire Tour (2004). (La versione Deluxe contiene contempla un booklet di 160 pagine corredate di 500 foto selezionate e scattate dalla stessa band in varie occasioni). Il doppio cd, infine, offre una panoramica della produzione della band di Tobias Sammet (vocalist), Jens Ludwig e Dirk Sauer (guitar), Tobias “Eggi” Exxel (bass) e Felix Bahnke (drum), a partire dall’album ufficiale di esordio titolato Kingdom of Madness (1997).

Tra i brani, Mysteria, Judas At The Opera, Babylon, Key To My Fate, Space Police, Ministry Of Saints, Superheroes, più 5 brani nuovi di zecca, rarities e pezzi inediti, incluso Ravenblack, che getta uno sguardo sul lato dark della formazione ed in linea con Lacrimas Profunder (tratto dal precedente album Space Police - Defender Of The Crown, 2014). Dal canto suo, Open Sesame strizza l’occhio a una melodia blues, mentre The Mountaineer crea originali armonie ...
l'articolo continua  
con il gran lavoro delle chitarre. Da segnalare infine Landmarks e l’inedito Reborn In The Waste (cd 2).

Ascoltando "Monuments" si evince all’istante ciò che ha portato gli Edguy al successo: ovvero, la loro abilità nel mescolare il classico power metal con l’hard rock, il saper consegnare ai brani una solida musicalità, pur senza effetti e all’insegna del minimalismo. Una serie di elementi che, uniti alla particolarissima timbrica acuta di Sammet e alla sua creatività, hanno fatto in modo che gli Edguy crescessero nel corso del tempo, divenendo una realtà importante del panorama power metal.

Accusato da più parti di essersi focalizzato sul suo progetto targato Avantasia a scapito degli Edguy, con il nuovo "Monuments", Sammet riporta l’attenzione sulla band.
[Gli Avantasia, ricordiamolo, è un progetto nato come opera metal di belle speranze, dapprincipio con Hansi Kursch (vocalist/bassista dei Blind Guardian) e Timo Tolkki (all’epoca chitarrista degli Stratovarius), divenuto con il tempo uno dei rock act europei di successo].

In tutti i casi, dopo 10 album gli Edguy non hanno intenzione di mollare ed anzi, celebrano il loro 25esimo anniversario con la pubblicazione di Monuments e la promessa di nuovi album. Nel contempo, sono impegnati nei vari festival dell’estate ed in autunno si imbarcheranno in un lungo ed articolato tour per l’Europa.


Tobias Exxel ci parla degli Edguy

Monuments raccoglie 25 anni della vostra carriera tra vecchie hits e brani inediti. Credi sia un buon biglietto da visita per presentarvi a chi non vi conosce bene?
Se la mettiamo così devo per forza rispondere che no, non è mai abbastanza. D’altronde ogni singola canzone per noi è importante, ogni nostro album vorremmo che fosse conosciuto dal grande pubblico. Tuttavia Monuments, con il suo package live, i videoclip, i brani inediti ed il booklet, credo sia un buon biglietto da visita, un mix della nostra musica, con tante cose del passato, incluse le ballad.

Tra i brani live inseriti nel cd, qual è quello che vi diverte di più suonare?
The Piper never Dies. Mi piace molto, intanto per la location dove è stato registrato lo show – San Paolo del Brasile – e poi perchè ha un solido assolo di basso, quindi è un brano che si fa più intenso di minuto in minuto. Nel corso dell’estate faremo un mini tour in Germania ed una serie di date all'interno dei festival in giro per l'Europa, compresa l’Italia, dove verremo i primi di settembre.

Come avete deciso di inserire lo show di San Paolo piuttosto che un altro?
La decisione è stata quella di realizzare questo disco avvalendoci delle registrazioni di un solo show completo e quello di San Paolo rispondeva a tale esigenza. Inoltre, si trattava di buon materiale, il feeling di quella serata era fantastico e ci avevano supportato con parecchie camere, quindi avevamo anche delle bellissime riprese. Infine, quello show risale al 2004, ben tredici anni fa. E’ passato tanto di quel tempo e per noi è stato divertente rivederlo...

CD1
01. Ravenblack
02. Wrestle The Devil
03. Open Sesame
04. Landmarks
05. The Mountaineer
06. 9-2-9
07. Defenders Of The Crown
08. Save Me
09. The Piper Never Dies
10. Lavatory Love Machine
11. King Of Fools
12. Superheroes
13. Love Tyger
14. Ministry Of Saints
15. Tears Of A Mandrake

CD2
01. Mysteria
02. Vain Glory Opera
03. Rock Of Cashel
04. Judas At The Opera
05. Holy Water
06. Spooks In The Attic
07. Babylon
08. The Eternal Wayfarer
09. Out Of Control
10. Land Of The Miracle
11. Key To My Fate
12. Space Police
13. Reborn in The Waste

DVD
01. Mysteria
02. Under The Moon
03. Navigator
04. Wake Up The King
05. Land Of The Miracle
06. Lavatory Love Machine
07. Vain Glory Opera
08. Fallen Angels
09. The Piper Never Dies
10. Babylon
11. King Of Fools
12. Chalice Of Agony
13. Tears Of A Mandrake (feat. André Matos)
14. Out Of Control
Video Clips
15. Love Tyger
16. Robin Hood
17. Two Out Of Seven
18. Ministry Of Saints
19. Superheroes
20. Lavatory Love Machine
21. King Of Fools
22. All The Clowns


© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154