Guitar Club n.6 2018  Giugno


In questo numero:
Il numero di giugno vede in copertina il grande Dough Aldrich, tornato di recente con un nuovo album dei suoi The Dead Daisies. La nostra Barbara Caserta lo ha incontrato ed intervistato riguardo a Burn It Down! All'interno della rivista trovate anche: Adriano Viterbini, Annihilator, The Sea Within, Giuseppe Scarpato, Carl Verheyen, Breach Amps, Gretsch, Jad & Freer, NUX, Savarez, Medea Pedals.


la didattica in questo numero

Qui trovi gli audio di riferimento delle rubriche didattiche di giugno 2018.


Contemporary Rhythm & Harmony 1 di Andrea Balestra
Accent Displacement Effetto Cascata

Ex 1.mp3   scarica il file audio 

Ex 2.mp3   scarica il file audio 

Ex 3.mp3   scarica il file audio 

Ex 4.mp3   scarica il file audio 

Ex 5.mp3   scarica il file audio 

Ex 6.mp3   scarica il file audio 

Ex 7.mp3   scarica il file audio 

Ex 8.mp3   scarica il file audio 


Chitarra Sola 18 di Silvio Barisone
Un po' di stretching per le dita

La tecnica delle mani 2.mp3   scarica il file audio 

La tecnica delle mani 2.mp3   scarica il file audio 

La tecnica delle mani 3.mp3   scarica il file audio 

Studio in G maggiore.mp3   scarica il file audio 


Basso Virtuoso di Andrea Fascetti
Pizzicato a 4 dita, scala di Do con intervalli di quarta

Pizzicato a 4 dita crome.mp3   scarica il file audio 

Pizzicato a 4 dita sedicesimi.mp3   scarica il file audio 


Jazz Manouche Guitar di Alessandro Di Virgilio
Djangology... tema

esercizio 1.mp3   scarica il file audio 

esercizio 2.mp3   scarica il file audio 

esercizio 3.mp3   scarica il file audio 


Dominare la Dominante di Francesco Sanfrancesco
Fraseggi, diteggiature e... tecnica

Esercizio 1.mp3   scarica il file audio 

Esercizio 2.mp3   scarica il file audio 

Esercizio 3.mp3   scarica il file audio 

Esercizio 4.mp3   scarica il file audio 

Esercizio 5.mp3   scarica il file audio 

Sei già abbonato?

con l'abbonamento risparmi e non perdi neppure un numero!

ABBONATI online


inizia a sfogliare la rivista...

disco in vetrina

Shawn Phillips - Continuance

Quando il nome di Shawn Phillips viene tirato in ballo, sono molte le persone a dover chiedere spiegazioni riguardo al clamore che il cantautore americano scatena negli appassionati. Una carriera che dura dall’inizio degli anni Sessanta con incessante voglia di proseguire nel dare sfogo ad un flusso creativo tutt’oggi prolifico, Shawn Phillips è uno dei grandi misteri del continente americano. Classe 1943, nato a Fort Worth, Texas, Shawn Phillips ha legato la sua carriera a personaggi quali Eric Clapton, Steve Winwood, George Harrison, Donovan, e molti altri… ma ciò che risulta essere realmente incredibile riguardo a ciò è come la quasi  ...continua a leggerlo sulla rivista!

interviste

Giuseppe Scarpato, fra Napoli e Bennato a ritmo di blues

Dopo esserci venuto ad ascoltare per diverse sere di seguito, mi contattò e mi chiese se la mia band era pronta a partire in tour con lui…” ci ha detto Giuseppe Scarpato – “e così il giorno successivo iniziammo il primo tour con Edoardo Bennato. Da allora le cose sono andate avanti fino all’oggi…” Chitarrista napoletano oggi trapiantato a Firenze, Giuseppe Scarpato ha legato a doppia mandata il suo nome alla carriera di Edoardo Bennato, artista con il quale collabora da più di 20 anni non soltanto nelle vesti di chitarrista, ma anche in quelle di produttore (negli  ...continua a leggerlo sulla rivista!

news

ORIGIN EFFECTS RevivalDrive Pedal

Il marchio Origin Effects con base nell’Oxfordshire britannico, deve la notorietà a Cali76, il compressore che si comporta al pari del leggendario Urei 1176 da studio, impiegando il medesimo circuito analogico e adattando i componenti allo spazio ridotto del formato pedale. La stessa filosofia di base, questa volta rivolta a un overdrive, la percorre oggi il pedale RevivalDrive: riprodurre il sound di un ampli vintage non-master (… il tipo migliore per la saturazione) con componenti analogici e valvole sostituite da circuitazioni a transistor singoli. Ogni stadio del segnale di un ampli vintage, viene infatti riprodotto fedelmente: quindi, non soltanto il  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi x

SAVAREZ Hexagonal Explosion corde per chitarra elettrica

Savarez le ha battezzate Hexagonal Explosion: il che rende subito l’idea degli elementi innovativi che caratterizzano queste performanti corde dedicate alla chitarra elettrica. Savarez, il noto brand con sede a Cedex (Francia), vanta più di 200 anni di esperienza nella produzione di corde per ogni tipo di strumento cordofono. Nell’ambito squisitamente chitarristico, il marchio francese è universalmente celebrato nell’habitat della chitarra classica, realizzando corde in nylon di acclarata qualità: over the top, come si suole dire. Ma non è tutto! Secolare è anche l’esperienza riferita alla costruzione di corde steel (acciaio), a cui si aggiunge a mo’ di fiore all’occhiello,  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

SILVIO RICCI Hard Rock Emotions

Esistono numerose pubblicazioni dedicate ad ogni corrente e periodo musicale ad opera di giornalisti, ricercatori, scrittori, ed esistono anche opere scritte da artisti e musicisti di loro pugno che, spesso e volentieri, si trasformano in autobiografie e quant’altro. Opere di grande importanza, che permettono all’appassionato di entrare nei meandri della musica e della vita dei suoi protagonisti. Tuttavia, c’è un ulteriore elemento importante che quasi mai viene preso in considerazione… a tutt’oggi. Ovvero, il punto di vista dello stesso appassionato di musica (soprattutto quello di vecchia data), del fruitore di musica. Di colui che, ascoltando un disco, cristallizza alcuni momenti  ...continua a leggerlo sulla rivista!

spotlight

XABIER IRIONDO un parco strumenti strano e variegato!

Nato a Milano nel 1971 e considerato uno degli sperimentatori più raffinati dell’habitat musicale, Xabier Iriondo è il chitarrista degli Afterhours, nonché protagonista di variegati altri progetti dal respiro internazionale, ed appassionato collezionista di chitarre, ampli ed effetti... Nel suo linguaggio di musicista, Xabier Iriondo mescola da sempre sperimentazione sonora, melodia e destrutturazione. Negli ultimi 25 anni realizza più di 50 dischi, con le major (EMI, Universal e via elencando...) e con delle etichette indipendenti (Wallace Records, Phonometak...) e suona in Europa, Stati Uniti ed Asia.  Nel 2005, a Milano, apre Soundmetak, un negozio/laboratorio in cui vende strumenti musicali particolari ed organizza  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154