I Quiet Riot tornano dopo 11 anni con "Road Rage"

Francesco Sicheri 19 feb 2017
Era il 1973 quando per la prima volta Randy Rhoads e Kelly Garni diedero vita ai Mach 1, originaria formazione di quelli che di lì a poco sarebbero diventati i Quiet Riot (non prima di passare anche per Little Women); sulle scene da tempo immemore, la band losangelina fu la prima a scalare le vette della classifica Billboard con "Metal Health" del 1983.

Non si può certo dire che i Quiet Riot siano una band dalla storia continuativa, i cambi di formazione hanno infatti caratterizzato la vita del gruppo fin dai primissimi anni, ma dal 2010 ad oggi i nostri sono riusciti a tenere in piedi una lineup capace di portare avanti un progetto solido.

Da trentaquattro anni Frankie Banali è la bandiera della compagine californiana, la quale quest'anno tornerà con un nuovo album in studio licenziato da Frontiers. Uscirà il 21 aprile prossimo e si chiamerà "Road Rage", per il quale Banali si è fatto aiutare da Alex Grossi (chitarrista della band dal 2004), Chuck Wright (bassista che ha contribuito alla storia dei Quiet Riot in più occasioni durante gli anni), e Seann Nicols, nuovo cantante del gruppo.

I’m very excited about the release of "Road Rage" on Frontiers ...
l'articolo continua  
Music Srl, which is the first official Quiet Riot release in eleven years - ha detto Frankie Banali - It contains all newly written and recorded original songs. We stayed true to the great tradition and sound of Quiet Riot while at the same time always moving musically forward.

"Road Rage" è il primo album della band in 11 anni, il primo dopo la morte di Kevin DuBrow, membro fondatore insieme a Banali della prima formazione chiamata Quiet Riot, e pertanto rappresenta un importante momento nella storia di un nome di culto per i generi estremi.

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154