PAUL REED SMITH S2 CUSTOM 22 GUITAR entry level... high level!

Gianmaria Scattolin 19 lug 2016
Pregiato brand statunitense che non necessita di presentazioni, Paul Reed Smith guarda oggi al segmento di fascia media proponendo la sua S2 Custom, serie di solid body interessante ed altamente competitiva...

La storia di Paul Reed Smith, il noto brand tutto americano, non è particolarmente antica e non si discosta di molto da quella di molti altri costruttori di pregiati strumenti musicali che si sono fatti strada partendo da un piccolo laboratorio, fino a conquistare i favori di un considerevole numero di musicisti e appassionati del globo.

Nel caso di PRS, però, si tratta di un marchio che - soprattutto a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila - ha visto crescere a dismisura il numero dei suoi estimatori e, da brand rivolto in prevalenza ai cultori degli strumenti di lusso, si è ritrovato a dover far fronte ad un incredibile numero di richieste e, di conseguenza, ad espandersi in maniera rapida...

Oggi, con la consapevolezza di essere tra i leader degli strumenti di fascia alta, avere un appeal importante per i collezionisti ed aver fatto breccia anche nel segmento degli strumenti di fascia medio/bassa (la SE Series di produzione coreana vanta peculiarita' competitive sotto ogni profilo, pur avendo costi ...
l'articolo continua  

info test

PAUL REED SMITH
S2 CUSTOM 22
GUITAR
molto contenuti...), Paul Reed Smith presenta una linea di solid body incredibilmente interessanti che chiama S2 Series.

MANICO E TASTIERA
La S2 Custom 22, come le altre chitarre della serie, ha il manico in mogano che presenta una forma specifica e la sezione a C non particolarmente pronunciata né massiccia. Una sezione ben proporzionata e studiata proprio per la produzione PRS che prende il nome di Pattern Regular e si avvicina parecchio a quelle del brand di fine anni Ottanta.

Il manico è incollato al corpo (set-in), sormontato da una tastiera in palissandro con 22 tasti ricavati da un fret-wire-custom descrivibile come una sorta di medium/jumbo. Scala 25”.
I segnatasti, dal canto loro, vantano il classico disegno dell'uccello in volo che ha reso celebri le tastiere delle PRS e definito il loro look nel mondo.

CORPO
La forma è proprio quella della Custom 22, i legni sono quelli di ottima qualità che hanno sempre contraddistinto la produzione PRS e, anche se il top in acero non ottiene il massimo del punteggio per quanto concerne la valutazione dell'aspetto estetico, il risultato timbrico dell'accoppiata acero/mogano è senza dubbio in linea con gli standard più elevati.

Il design del corpo di questa S2 Custom 22 prevede un top piatto dotato di interessanti e funzionali fresature lungo il perimetro che, oltre a rendere originale e moderno il look della chitarra, ne aumentano la suonabilità, facilitando l'azione e il posizionamento dell'avambraccio destro del chitarrista, nonché l'inserimento della mano sinistra in tutte le posizioni oltre il 14esimo tasto.

MECCANICHE
Ai lati della paletta dalla tipica forma PRS, vi sono sei meccaniche autobloccanti disegnate appositamente per questa serie ma derivate dai progetti adottati per le solid body più importanti del brand. Il sistema di bloccaggio è identico a quello impiegato per la produzione del top di gamma e tutti i materiali sono stati scelti soprattutto per favorire la trasmissione delle vibrazioni e la conseguente resa sonora della chitarra stessa.

Allo stesso modo, la scelta del ponte tremolo con il fulcro a sei viti e sei sellette indipendenti (lo stesso della serie SE), si adatta anche alla chitarra in questione e segue le specifiche dettate da un progetto Custom di casa PRS.

Anche il capotasto è lo stesso adottato per la produzione delle chitarre di fascia alta e la sua speciale resina impregnata d'ottone consente alle corde di scivolare molto facilmente, pur essendo dotato di una densità e una resa timbrica decisamente importante.

Tutte le solid body della serie sono provviste di trussrod a doppia azione (double-action o dual-action) la cui testa della vite è posta dietro il capotasto, sotto il coperchietto in plastica che riporta la scritta “Custom”.

ELETTRONICA
I due humbucker della Custom 22 sono stati progettati e realizzati da PRS per l'ottenimento di un sound in linea con le caratteristiche del brand ma, soprattutto, pensando alla versatilità e alle peculiari specifiche della chitarra stessa. In questo caso, si tratta di un PRS S2 #7 Treble (al ponte) ed un PRS S2 #7 Bass (al manico): due pickup a doppio avvolgimento, splittabili in versione single coil agendo sul potenziometro del controllo dei toni (push/pull).

Questo accorgimento consente di raddoppiare le possibilità in quanto a proposte timbriche: con il selettore a tre posizioni e' infatti possibile scegliere tra le 3 consuete opzioni in versione humbucker (N, N+B, B) e aggiungerne altre 3 in versione single coil.
Completa il tutto un controllo del Volume Master e un controllo di Tono.

Suonabilità e suono
Imbracciare la PRS S2 Custom 22 è decisamente confortevole: sia che ci si ritrovi a suonare da seduti, sia che si stia affrontando un live scatenato sotto le luci di un palco rock! Il peso è contenuto, la forma del corpo ergonomicamente ben congegnata ed il bilanciamento generale molto buono.

L’esemplare che abbiamo tra le mani si presenta settato a dovere non appena fuoriuscito dalla sua robusta gig bag: l'intonazione è perfetta e l'action molto ben realizzata. Non ci sono note mute, ne vibrazioni o rumorini di sorta. Insomma, e' una chitarra che viene proprio voglia di suonare!

La forma del manico è piuttosto invitante: non siamo di fronte a misure estreme o a una tastiera piattissima da virtuoso, ma il connubio tra una attenta manifattura, una precisa combinazione tra rotondità del manico e lieve curvatura della tastiera -unitamente all'ampiezza al capotasto di 4,21cm (che arriva a 5,72cm alla giunzione con il corpo) e l'impiego dei tasti custom - rendono questa chitarra molto suonabile in ogni posizione. (E particolarmente facile da gestire tra gli stili e tecniche piu' diversi.
Dal jazz al rock, passando per banjo-rolls in stile country o sweep da metallaro!)

La stessa cosa vale per il sound di questa PRS made in USA. I pickup rendono giustizia all'accoppiata mogano/acero e restituiscono un sound moderno, corposo e presente, che si fa valere in ogni frangente.
Tutte le posizioni del selettore dimostrano la versatilità e la robusta personalità di questa chitarra: l'humbucker al ponte ha un sound tagliente e definito che fuoriesce dal mix ma non da' mai fastidio; allo stesso modo, il #7 al manico si distingue per corpo e pienezza, senza mai eccedere con le basse, mantenendo salda la personalità del carattere PRS.

Il lavoro svolto in casa PRS in fase di progettazione e realizzazione del circuito di splittaggio dei magneti, non si è limitato a proporre un deviatore in grado di scollegare una bobina, ma è stato pensato per far sì che al momento della selezione non si avvertisse quel tipico sbalzo di volume (estremamente accentuato) che definisce la maggior parte degli split, pur facendo notare la consistente differenza di suono tra gli humbucker e i single coil. Per dirla all'americana, mission accomplished!

In versione single coil, la PRS S2 Custom22 non suona certo come una Stratocaster o una Tele ma non era questo lo scopo del brand: il sound dei pickup in versione single coil ha un proprio carattere e personalità che comunque ben si adatta allo stile PRS.
Il ponte tremolo (pur se non adatto ad un uso estremo in stile Steve Vai), unito alle peculiarita' delle meccaniche (autobloccanti), garantisce un'ottima articolazione ed una altrettanto ottima tenuta dell’accordatura.

È una chitarra elegante, in finitura Black Cherry e dotata di belle finiture, pur se il volatile intarsiato sulla tastiera non è così ricco di dettagli come accade sui modelli Custom di fascia altissima del catalogo. I legni non sono stati scelti tra i migliori al mondo, ma la qualità dell'aspetto e, soprattutto, la resa nel suo complesso, sono estremamente convincenti.

Design: doppia spalla mancante PRS style, con fresature. Top: acero fiammato. Body: Mogano. Manico: Mogano, Pattern Regular PRS Custom. Tasti: 22. Scala: 25". Tastiera: Palissandro. Intarsi: PRS S2 Birds. Ponte: PRS S2 Tremolo. Meccaniche: PRS S2 Locking Tuners. Hardware: Nickel. Pickup: PRS S2 #7 Treble + PRS S2 #7 Bass. Controlli: Volume & Push/Pull Tone Control con deviatore a 3 posizioni.

In breve
S2 Custom 22 è una Paul Reed Smith Guitar made in USA, appartenente a una serie entry level del catalogo, ma che ha in realtà tutte le caratteristiche per essere considerata una chitarra di ottimo livello. Certo, non puo' vantare le finiture di gran pregio tanto care ai collezionisti, ma ha dalla sua il suono, la suonabilità, la versatilità e il progetto. In piu', la consistenza di una solid body adatta al professionista tanto quanto all'appassionato che non amano transigere.

Questa Custom22 SA che gode di grande versatilità, si farà valere in studio di registrazione, rendendosi assai gestibile e sfruttabile anche sul palco. Una vera PRS in versione da lavoro: pochi fronzoli e tanta sostanza. Una entry level... high level!

Costruzione generale: ****
Suono: ****
Grado di versatilità: ****
Rapporto qualità /prezzo: ****

Paul Reed Smith S2 SERIES
Le chitarre di questa serie sono concepite e realizzate negli Stati Uniti: per la precisione, la sigla S2 sta proprio a significare che la serie viene prodotta nei laboratori di Stevensville, nel Maryland (Stevensville 2).

Una serie di solid body che sfrutta tutto il know-how di casa PRS, adottando pero' i processi di automazione atti a limitare l'intervento dell'uomo ai passaggi obbligati per l 'ottenimento di strumenti all'altezza del brand.

La serie si compone di cinque versioni: S2 Mira, S2 Starla, S2 Custom 22, S2 Custom 24 e S2 Singlecut. Seppur assai diverse tra loro, tutte queste chitarre condividono parecchie specifiche costruttive e particolari tecnici quali, ad esempio, la forma del manico, le meccaniche autobloccanti, i pickup custom, il trussrod a doppia azione, il ponte, la forma e le dimensioni di tasti e capotasto.

In questa sede ci occupiamo della S2 Custom 22, solid body dotata di una custodia morbida molto ben realizzata, munita dei consueti documenti identificativi, nonché della chiave per la regolazione del trussrod.

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154