Sulle strade della chitarra acustica GuitarClub Maggio e Giugno 1989

Franco Morone 01 mag 1989
Elenchiamo alcuni vocaboli, quasi tutti di origine anglo-americana, in qualche modo legati alla chitarra acustica.

Sono termini che spesso capita di incontrare su riviste, manuali (sia esteri che italiani) e che incontreremo soprattutto nelle puntate successive di questa rubrica, incentrata appunto sulla steel string guitar.

Anche il termine relativo a questo strumento che monta corde in metallo, in Italia non è sempre specificato in maniera adeguata, dando a volte per scontato il termine chitarra o peggio ancora chitarra folk.

Nelle definizioni sono a volte comprese sia le traduzioni letterali dei termini, sia i loro sinonimi, oppure diversi significati che una stessa parola può generare, evitando una volta per tutte incomprensioni o fraintendimenti. Altri vocaboli, specialmente quelli più importanti e significativi, sono stati definiti in linea generale, soprattutto per ragioni di spazio.

A


Acoustic: Acustica (con riferimento alla chitarra). Non elettrica, usata senza amplificatore. Quando quest'ultima viene utilizzata potenziando la sonorità dello strumento costruito acusticamente, si parla più esattamente di chitarra elettroacustica. Secondo l'uso corrente però il termine acustica riferito alla chitarra, intende e specifica (chitarre) con corde in metallo, in alternativa alla chitarra classica che monta corde in nylon.

Arpeggio: Arpeggio: l'atto di suonare più note consecutivamente con le dita della ...
l'articolo continua  
mano destra.

Arrangiament: Arrangiamento: l'aggiunta di vari elementi ad una melodia originaria o l'adattamento di un brano musicale da uno stile ad un altro, con differente notazione ed esecuzione. In particolare gli arrangiamenti scritti ed eseguiti per sola chitarra, se, come spesso avviene, sono ripresi da composizioni originariamente scritte per più strumenti oltre che aggiungere possono talvolta sottintendere ciò che non è rieseguibile con il solo strumento.

Artificial Harmonics: Armonici artificiali: armonici prodotti e pizzicati contemporaneamente dalla mano destra. Ricordiamo che quelli naturali vengono prodotti dalla sinistra e pizzicati dalla destra, essendo eseguiti su corde a vuoto.

B


Ballad: Ballata, Balladry: Plurale: semplice canzone che racconta una storia, talvolta in forma di componimento poetico. La maggior parte delle ballate cono accompagnate dalla chitarra acustica.

Bar: Battuta, a volte impropriamente anche "stanghetta spezza battute". Ancora meno impropriamente il termine Bar viene qualche volta utilizzato con riferimento al Barré od allo Steel.

Barré: Barré: l'atto di pigiare più corde con un dito della mano sinistra. Spesso eseguito dall'indice viene effettuato però anche con le altre dita. Criterio più comune e preciso di distinzione tra tipi di Barré, è quello di indicare con una frazione, quante corde sono effettivamente premute oltre al numero romano che indica il tasto interessato: 2/6 BIV, 3/6... La sola B indica generalmente il barré intero, eseguito su tutte le corde.

Barrelhouse: Vecchio e malandato bar (dicasi anche malfamato) dove ebbe origine e sviluppo il blues pianistico nella tradizione americana. Il termine indica comunque anche vari stili pianistici neanche troppo definiti (a volte come sinonimo di Boogie, altre volte come Ragtime).

Bluegrass: Termine con il quale si specifica un tipo caratteristico di folk americano avente la sua origine nella Old Time Music, rappresentandone il naturale sviluppo. Gran parte del merito del recupero della O.T.M. è dovuto alle numerose string band, la più famosa delle quali, i Bluegrass Boys (storico gruppo di Bill Monroe) diedero nome a questa importante corrente musicale. Principali stati americani di provenienza di molti musicisti bluegrass; Kentucky, Tennessee, Virginia e North Carolina.

Blues Scale, Blue Notes: La scala blues può fare riferimento a varie scale usate nel blues, ma spesso ci si riferisce ad una scala di dieci note: le sette della scala ditonica maggiore più la terza minore, la quinta diminuita e la settima minore. Ogni nota della scala può esssere utilizzata secondo progressioni preferite dall'esecutore o richieste dallo stile della composizione ma in accordo con il centro tonale della struttura armonica sopra la quale la scala è applicata. Ad esempio, la terza minore può essere sostituita alla terza maggiore (od alternata ad essa durante la stessa esecuzione), la settima minore sostituita con quella maggiore etc... Vari stili regionali e personali sono caratterizzati dalla natura di queste o di altre scelte, pur essendovi di fatto tipici elementi quali ad esempio: linee minori suonate sopra ad accordi maggiori o viceversa (indeterminatezza tra modo minore e maggiore). Molte altre scala sono di fatto usate nel blues, come le misolidie, le pentatoniche ed altre scale "abbreviate". Le Blues notes sono quelle note che differiscono dalla scala maggiore. Infine ricordiamo l'uso di modificazioni microtonali, attraverso la tecnica del bending ed altri elementi scaturiti dall'incontro-scontro di due differenti culture musicali: quella Africana con quella Europea.

Boogie: Booge Woogie: stile pianistico originario dei pianisti di Chicago anni venti, contraddistinto da ripetizioni spesso arpeggiate di figure di basso, contemporaneamente alle improvvisazioni eseguite con la mano destra. Come per il Ragtime anche il Boogie è stato reinterpretato con la chitarra acustica in tempi recenti.

Bottleneck (slide): Collo di bottiglia: stile chitarristico realizzato mediate l'uso di un tubo di vetro o di metallo (acciaio o ottone) fatto scorrere lungo la tastiera. Risulta utile in questo caso una action (distanza delle corde dai tasti) sufficientemente alta e la capacità di controllo delle note (soprattutto quelle indesiderate). Tecnica molto usata nel country blues realizzabile sia nell'impostazione tradizionale, sia in quella ad imitazione dello stile Hawaiano (fondo della cassa poggiato sulle ginocchia). Curiosamente vecchie terminologie parlano anche di Knife o Razor-Playing, ad indicare l'uso di coltelli o di rasoi oggi chiaramente non più usati, al contrario dei comodi tubi già costruiti e confezionati. Ricordiamo che il Bottleneck o lo slide viene infilato in genere all'anulare o al mignolo della mano sinistra (3°/4° dito).

Bending (wham, whamming): Nota tirata: tecnica nata dal blues poi ripresa dai chitarristi rock, che consiste nel spingere con un dito della mano sinistra in alto o in basso la corda, aumentando così di mezzo tono o più la nota originaria. Dato le vibrazioni manuali di altezza del suono è possibile anche intervalli più piccoli di un semitono (microtoni).
Release o Reverse indica l'atto del rilasciare la nota, facendola tornare alla sua altezza originaria.

C


Carter Family Guitar Style: Stile chitarristico nel quale la melodia è eseguita sulle corde basse, contemporaneamente (o alternativamente) ad un accompagnamento a mò di pennata (strumming) effettuato sulle corde alte. Viene fatto uso di flat pick, anche se la più vecchia e famosa esponente, Maybelle Carter, usava finger picks.

Choking: Vedi Damping

Chord: Accordo: combinazione di tre o più note suonate simultaneamente.

Chord Extension: Nota aggiunta alla triade che di base costituisce l'accordo (es.: Do 7).

Chromatic Banjo Style: Stile per banjo usato nella country music e nel bluegrass contemporaneo. Bobby Thompon e Bill Keith sono i maggiori esponenti. Il termine cromatico è qui usato erroneamente dato che si tratta di lunghi assoli più o meno veloci (runs) ricavati da scale maggiori o semplici linee scalari eseguite però su corde differenti. La tecnica fingerpicking quindi è necessaria per eseguire questi Rolls. E' richiesto un tipo di fingerpicking molto veloce ed in parte diverso da quello tradizionale. Derivazione dallo Scruggs Style.

Chromatic Scale: Scala cromatica: scala che utilizza i dodici semitoni eccetto l'ottava.

Clawhammer: Unghia che batte: forma melodica di Frailing poco o affatto percussiva. Il termine è usato però in riferimento a più stili. Oltre al Frailing, allo Appalachian Banjo Two Fingerpicking, infine, in una accezione primitiva, al Fingerpicking tradizionale.

Cross Picking: Tecnica Flat Picking di chitarra avente funziona ritmica. Divisione notata in otto note da un ottava ciascuna 3-3-2, i tre movimenti sono realizzati rispettivamente con due pennate in giù ed una in sù. Usato spesso come accompagnamento al banjo fingerpicking in brani bluegrass. Doc Watson tra i più rappresentativi in questione.

Custom: Termine che riferito alla chitarra ne specifica la sua costruzione su misura.

Cutaway: Cassa armonica costruita con la caratteristica spalla mancante, avente funzione di facilitare l'accesso nelle parti alte della tastiera.

D


Delta Blues: Stile country blues caratteristico della regione del Delta del Mississipi, dove ebbe origine e maggior sviluppo durante gli anni venti e trenta. Tra i maggiori esponenti ricordiamo Charlie Patton, Son House, Robert Johnson.

Damping: L'atto di stoppare la corda quindi il suono con la mano destra poggiata "a taglio" in prossimità del ponte (eseguito in genere sui bassi).

F


Fiddle Tunes: Brani tradizionali per violino, composti originariamente per detto strumento. La maggior parte di Fiddle Tunes hanno origine irlandese, scozzese o inglese e trattandosi di brani nati per la danza il loro tempo risulta spesso essere in 4/4 o in 2/4 con prevalente notazione di ottavi e sedicesimi. Tipica la loro struttura di due sezioni diverse (ripetute due volte AABB).
Oltre che adattati molto bene per banjo molti F.T. sono stati felicemente arrangiati per sola chitarra.

Finger Picking: Stile chitarristico tradizionale nel quale le dita della mano destra pizzicando le corde acute eseguono una linea melodica, mentre il pollice contemporaneamente si produce in consistenti figure ritmiche di basso. Tra i maggiori esponenti originariamente più significativi citiamo: Mississipi John Hurt, Elisabeth Cotten, Blinde Blake e Merle Travis.

Flat Picking: Stile chitarristico che necessita dell'uso del plettro per la mano destra, avente sia funzione ritmica (strumming o ritmiche più o meno incisive di supporto) sia funzione solistica (figure di singole note, assoli etc.). Al pari del fingerpicking, il flatpicking rappresenta una tecnica tradizionale americana molto usata ed anche per questo molto varia (es. Carter Family Style). Tra i caposcuola ricordiamo primo fra tutti Doc Watson, Delmore Brothers e Clarence White.
Precisiamo che in America il banjo non è stato mai suonato con questa tecnica, al contrario del mandolino.

Fingerpick: Tipo di plettro che sostituisce l'unghia di ogni singolo dito della mano destra, thumbpick in particolare è riferito al pollice.

Folk Process: Il processo attraverso il quale un brano o una canzone legata alla tradizione di un paese, viene cambiata o variata a causa della trasmissione orale o comunque non scritta tramandata da generazione in generazione.

Folk Song: Brano o canzone tradizionale arrivata a noi attraverso un suo particolare folk process. Questa definizione viene usata non solo per ballate anglo americane ma anche per composizioni blues e comunque per ogni altra forma di brano tradizionale o etnico, legato alla cultura nativa o primitiva di un popolo.
In tempi più recenti il termine è stato usato con riferimento a brani di pop music con un sound melodico e accompagnamento di chitarra.

Frailing: Stile per banjo originario della regione degli Appalacchi. Il ritmo base è soggetto a frequenti variazioni e modificazioni. Tra i maggiori esponenti citiamo: Wade Ward, Grandpa Jones, Clarance Ashley, Rufus Crisp, Uncle Dave Macon.

Fret: Tasto

Frets: Oltre che plurale di tasto è una rivista americana specializzata per musicisti acustici.

G


Guitarron: Chitarrona un pò meno voluminosa del contrabbasso ma avente ugualmente quattro corde e funzione di chitarra basso nella musica messicana.

H


Hammer (on) Hammering: Legatura ascendente.

Harmonic: Armonico

Half Tone: Intervallo di un semitono: sulla tastiera della chitarra distanza da un tasto all'altro.

L


Licks: Brevi frasi o figure melodiche spesso visualizzate attraverso box (griglie raffiguranti la tastiera) o semplicemente scritte (due, quattro battute): il loro uso è prevalentemente didattico potendo essere ricavati anche da assoli più completi.

M


Microtone: Intervallo più piccolo di un semitono realizzabile sulla chitarra attraverso la tecnica del bending.

Mixolidian: Misolidio, modo che inizia dal quinto grado della scala maggiore (es. scala misolidia di sol = Sol, La, Si, Do, Re, Mi, Fa, Sol). Gli intervalli in relazione alla scala maggiore sono però differenti (vedi scala maggiore di sol).
Una comune progressione di accordi nel modo misolidio è la tipica: Re/Do/Sol/Re.

N


Newgrass: Una forma contemporanea di bluegrass nella quale tecniche tradizionali bluegrass sono utilizzate sia ritmicamente che armonicamente nel rock o nel pop dei nostri tempi.

O


Ornamentation: Decorazioni, abbellimenti realizzabili sulla chitarra per mezzo di mordenti (superiori o inferiori), trilli, acciaccature, vibrati e così via.

Open String Chord: Ogni accordo che formato sulla chitarra contiene una o più corde a vuoto.

Open Tuning: Tipo di accordatura, come si deduce dalla traduzione letterale, aperta ossia accordata in modo che suonando le corde a vuoto queste producano accordi (generalmente RE Maggiore, MI Minore, SOL Maggiore, SOL Minore). Drop D indica la sesta abbassata a RE, D-Sus D suspended è riferita alla DADGAD. Alternate Tuning sono tutte le altre meno classificabili e comunque alternativa sia allo standard tuning che alle open tunings.

P


Pentatonic Scale: Scala pentatonica formata da cinque toni spesso ma non necessariamente corrispondenti al primo, secondo, quarto, quinto e sesto grado della scla maggiore.

Phrasing: Fraseggio, l'interpretazione di una melodia in relazione alla disposizione metrica delle note ed agli accenti ritmici.

Pitch: Altezza: grado di intensità di un suono, o di una nota.

Pick: Penna o plettro. To pick = colpire una o più corde, in generale anche suonare la chitarra.

Pickguard: Parapenna.

Pull Off: Legatura discendente

R


Rockabilly: Uno dei vari stili della country music influenzato dal rythm and blues o dal rock.

Run: Linea di solo, figura quasi melodica che spesso ha la funzione di collegare singole frasi, parti, sezioni di un brano.

S


Scruggs-Picking: Tecnica per banjo sviluppata da Earl Scruggs nome strettamente legato lla musica Bluegrass. Le note della melodia, sorrette da accompagnamento, sono suonate in una figura di otto note di un ottavo divise rispettivamente in 3-3-2. Vi sono alcune variazioni di questa figurazione base che è eseguita con il pollice, indice e medio della mano destra in stile fingerpicking. Queste figure (patterns) sono spesso chiamate rolls.

Shuffle: Termine avente due significati distinti: nel primo riscontriamo un tipico pattern ritmico di molti brani blues e jazz caratterizzato da accenti sincopati dove il quarto è potenzialmente divisibile in tre movimenti. Nel secondo significato il termine indica un'altra figura ritmica completamente differente dalla precedente in uso nella musica Cajun.

Sideman: Accompagnatore strumentale, membro di un gruppo in contrapposizione con il frontman, l'artista principale o leader.

Slide Guitar: Stile chitarristico strettamente legato all'uso del bottleneck. Tipica tecnica legata al country blues anche se usata in altri generi musicali. Tra i maggiori stilisti citiamo: Ramblin' Thomas, Robert Johnson, Tampa Red, Muddy Waters e Blind Willie Johnson.

Slide: Glissato

Slurred Fingering: La sola parola Slur indica la normale legatura. Il terminesi riferisce invece ad una veloce legatura (spesso notata come appoggiatura o acciaccatura) eseguita avanti o indietro la nota principale.

Song Form: Tipica struttura della canzone europea, ma anche di molte composizioni jazz e pop. La song form è lunga trentadue battute e composta da quattro parti o sezioni di otto battute ciascuna avente la seguente successione AABA. La parte B è detta comunemente Bridge (Ponte).

Steel: Barra di metallo usata per suonare la chitarra Hawaiana o la Pedal Steel Guitar oppure il Dobro. Usata poco riferendosi alla steel Guitar o alla Pedal Steel Guitar.

Steel Guitar: Ogni chitarra suonata in stile Hawaiano, ossia con il fondo della cassa poggiato sulle ginocchia e suonata con lo steel.
Il termine è usato poco in relazione alla Pedal Steel Guitar e scorrettamente per la chitarra con il corpo in metallo (Dobro).

Stopped String: Corda stoppata con un dito della mano sinistra.

Strum: Anche per questo termine abbiamo due significati possibili: con il primo si intende qualsiasi tecnica della mano destra riferita alla chitarra o al banjo.
Con il secondo (ed è quello più usato) ci si riferisce a qualsiasi tecnica (sempre riferita alla mano destra) nella quale più corde sono suonate in genere con il plettro (Strumming).
Termine in opposizione quindi a Picking all'atto cioè di pizzicare le corde singolarmente con le dita della mano destra.

T


Tablature: Intavolatura

Tenor Guitar: Una piccola chitarra a quattro corde accordata più in alto di una normale chitarra LA, RE, SOL, DO.

Three-Finger Picking: Tecnica relativa al banjo, molto usata nella Old Time Music. Lo stile indica l'uso delle tre dita della mano destra: pollice, indica e medio.
Tra i maggiori stilisti citiamo: Charlie Poole e Snuffy Jenkins. Lo Scruggs Picking rappresenta il successivo sviluppo di questo stile.

Tonality: (Key) Tonalità.

Traditional:vedi Folk Song.

Travis Picking: Propriamente lo stile chitarristico di Marie Travis. Il termine è però di possibile riferimento a vari stili fingerpicking.

Tune: Propriamente il termine si riferisce alla melodia di una canzone (song). Ma spesso è usato con riferimento all'intera canzone comprese le parole. E' inoltre citato in seguito ad arrangiamenti sempre relativi a canzoni anche strumentali.

Turnaround: Qualsiasi elemento sia ritmico che armonico che è costruito nella parte finale di un giro armonico o di una sezione (generalmente le ultime due battute) avente la funzione di dividere più chiaramente la sezione successiva o il giro armonico seguente.

Two - Finger Picking: Stile di banjo usato nella Old Time Music relativo al pollice ed all'indice della mano destra.

U


Up - Picking: Stile di banjo simile al Frailing, ma con le note della melodia suonate in giù, soltanto quindi in questa direzione. Pete Seeger fra i più famosi nell'uso di questa tecnica. L'effetto in generale risulta meno percussivo del Fraling.

di Franco Morone

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154