PROVIDENCE Red Rock OD, Anadime Chorus e Heat Blaster

Redazione 23 feb 2017
Providence è un marchio altamente rispettato e decisamente rivolto ad un pubblico di esperti conoscitori del cosiddetto boutique sound e delle produzioni artigianali o semi artigianali di alta qualità.
La maggior parte di questi prodotti hi-end ha quindi caratteristiche assai personali che mirano ad essere apprezzate soprattutto per la ricerca di un particolare sound, definito in ogni sua minima sfumatura, e soprattutto adatto ad essere affiancato da strumentazione di pari livello.

Al contrario di quanto ci si potrebbe aspettare, la madrepatria di questi effetti di alta gamma non è l'America del nord, e non si trova neanche nel nostro continente... Stiamo parlando infatti di pedali boutique che provengono dall'estremo oriente e, più precisamente, proprio dalla terra del sol levante: il Giappone.

Senza perderci in chiacchiere, andiamo subito a vedere di che pasta sono fatti questi pedali Providence.
Tra i tanti effetti proposti dalla casa giapponese, sicuramente gli overdrive e i distorsori sono i più rappresentativi e sono stati i primi a farsi riconoscere dal mercato come dei degni competitors tra tutti i più affermati brand del settore.

Red Rock OD
Il nuovo Red Rock OD ROD-1 ne è un perfetto esempio. Questo Overdrive progettato tenendo in particolare considerazione le necessità dei chitarristi ...
l'articolo continua  

info test

PROVIDENCE
Red Rock OD - Anadime Chorus - Heat Blaster
Effetti
dotati di strumenti con un output non particolarmente pronunciato e in special modo della struttura dei pickup single-coil, dimostra pienamente l'attenzione al dettaglio tecnico e la maniacale cura del risultato timbrico che i progetti Providence vogliono proporre.
Le dimensioni compatte dell'involucro ostentano una notevole ergonomia e una spiccata solidità, così come risultano impeccabili sia tutta la struttura, sia il particolare design “anti-schiacciamento” dello switch per l'attivazione dell'effetto.
Il pannello frontale di questo pedale made in Japan sembra non disporre di particolari soluzioni innovative, ma in realtà le cose non stanno proprio così.
Se i tre potenziometri posti intorno alla spia a led sono preposti al controllo delle tipiche funzioni di un overdrive: Master (volume d'uscita) Tone (controllo dell'equalizzazione) e Gain (controllo della quantità di distorsione applicata al segnale); il microswitch Fat e il micropot Volume sono due ulteriori filtri che, in combinazione con tutti gli altri controlli, fanno la differenza.
Proprio in sintonia con i presupposti che hanno caratterizzato lo sviluppo di questo progetto, il piccolo potenziometro chiamato Volume definisce la quantità di guadagno da applicare al segnale in entrata (pre-gain), così da poter ottenere il massimo persino da strumenti con un output molto debole. Mentre in ottemperanza alla costante attenzione ai dettagli timbrici, ecco che lo switch denominato Fat, se attivato, genera un boost delle frequenze più basse per ovviare a qualsiasi carenza in quest'area della curva d'equalizzazione all'attivazione dell'effetto.

Questo Red Rock OD marchiato Providence può essere alimentato da una batteria da 9Volts oppure da un alimentatore esterno ma in realtà, proprio per incrementare la resa sonora e soprattutto la sua headroom, il circuito interno trasforma la corrente per funzionare al doppio del voltaggio normale: 18Volts!

Gestione e suono
Il Red Rock OD è un pedale molto elegante e sofisticato che permette di gestire in maniera interessante il suono di molte chitarre diverse senza snaturarne mai la radice timbrica originale. Si tratta di un overdrive che ha un comportamento estremamente simile a quello di un amplificatore valvolare, assai dinamico e soprattutto dotato di un suono che si adatta a molti diversi stili. Certo non bisogna aspettarsi saturazioni estreme, e tagli di frequenza violentissimi tipici del metal o di certa musica sperimentale; questo Red Rock OD ha dalla sua una serie di controlli sfruttabili in ogni loro posizione e un sound realistico che tira fuori il meglio di sé (specialmente con pick-up single coil) in ambienti rock blues, country rock o addirittura classic rock (...il suffisso 'rock' non può mancare!), e se il controllo di tono riesce a gestire contemporaneamente sia il taglio delle medio-alte insieme ad una compensazione dei bassi e viceversa, il microswitch Fat fa il suo lavoro facendo mantenere sempre una musicalità decisamente sfruttabile a tutti i suoni che si andranno a creare.

Un'applicazione molto interessante del controllo di Volume, oltre alla naturale ottimizzazione del livello del segnale in entrata, potrebbe essere quella di bilanciare il volume di una chitarra equipaggiata con single coil passivi con l'uscita di un'altra dotata di magneti humbucker attivi dal vivo... Decisamente una soluzione intrigante!

La scheda
Controlli: Volume, Master, Tone, Gain, Fat
Power: 9V DC batteria o alimentatore (20mA minimo)
Dimensioni: 115mm X 73mm X 50mm
Peso: 250g (senza batteria)

Anadime Chorus
Tra tutti gli effetti prodotti da Providence, non poteva certo mancare il chorus. Questo Anadime Chorus è un effetto analogico mono che basa il suo progetto sul tipico “Bucket Brigade Delay” design che, grazie proprio alla colorazione e al decadimento del suono derivati dal passaggio del segnale in diverse sezioni di condensatori, assume una caratteristica timbrica tutta particolare e... Unica.
I controlli a nostra disposizione sono tutti posizionati sul pannello frontale e, nonostante le dimensioni assai compatte, tutto risulta facilmente gestibile e leggibile. La spia d'accensione, un led azzurro molto luminoso, funge anche da indicatore della velocità della modulazione, infatti all'aumentare della velocità dell'onda (Speed) aumenta anche la velocità della pulsazione luminosa.
Oltre alla velocità della modulazione, grazie al potenziometro denominato Depth, possiamo controllare anche la profondità o la variazione di pitch dell'effetto; mentre per gestire la perfetta miscelazione tra suono dry e suono wet, si può agire sulla manopola del potenziometro centrale (Mix).
Anche se in realtà già con questi controlli si possono ottenere una gran varietà di suoni, i progettisti hanno voluto includere un piccolo switch a tre posizioni (Deep) che modifica il delay interno al chorus così da alterare la percezione dimensionale dell'effetto... Una sorta di mix tra profondità e intensità che porta ad avere tre diverse matrici sonore su cui lavorare.
Come per gli altri pedali Providence di questa serie, anche questo prevede l'alloggiamento della batteria (9Volts) sotto al coperchio posteriore (assicurato allo chassis metallico con quattro viti) ma è naturalmente possibile usare anche un alimentatore esterno (9V DC – 26mA).

Gestione e suono
L'Anadime Chorus è un pedale estremamente facile da usare e qualunque sia il settaggio impostato, il suono è sempre all'altezza delle aspettative... Poi si impara a conoscerlo e, piano piano, si comincia ad essere sempre più intransigenti cercando sfumature di chorus estremamente particolari, ma sia che si voglia solo una parvenza di effetto o che si sia alla ricerca di un profondissimo chorus “subacqueo”, non ci saranno difficoltà a raggiungere il sound desiderato.
Uno dei fattori discriminanti quando si cerca un chorus analogico è sempre il rumore di fondo che inevitabilmente va ad aggiungersi al suono ma, grazie anche alla speciale circuitazione dotata di un noise gate ad hoc, il “nostro” Anadime Chorus non risente molto di questo problema.

Il sound analogico dei questo chorus è molto interessante e il Deep switch consente variazioni sul tema assai intriganti e coinvolgenti... Non è infatti un caso che tra i tanti estimatori di questo pedalino ci siano nomi altisonanti come quelli di Steve Lukather e Guthrie Govan!

La scheda
Controlli: Depth, Speed, Mix, Deep
Power: 9V DC batteria o alimentatore (26mA minimo)
Dimensioni: 115mm X 73mm X 50mm
Peso: 250g (senza batteria)

Heat Blaster
Già dal nome si può capire che questo pedalino promette un sound estremamente intenso e caldo... Heat Blaster HBL-3 (ultima rivisitazione del primo Heat Blaster) è un distorsore che si propone infatti di riprodurre appieno la timbrica di un ampli valvolare saturato a dovere!
Il pannello frontale mostra, intorno al led spia d'accensione tre manopole che controllano rispettivamente il livello del segnale in uscita (Level), il taglio o l'incremento delle frequenze medio-alte (Tone) e la quantità di distorsione applicata al suono (Drive).

Tutto estremamente semplice e ben posizionato, proprio come è assolutamente intuitivo, nonché utile, il funzionamento del piccolo deviatore a pulsante che porta il nome di Bass Boost.

Come accade anche per tutti gli altri pedali, il jack d'entrata si trova sul lato destro (IN) e quello d'uscita dalla parte opposta (Out), proprio a fianco della presa per l'alimentatore esterno (9Volt DC – 8mA). Naturalmente L'Heat Blaster può anche essere alimentato dalla corrente di una batteria e i connettori si trovano all'interno del solido involucro metallico dietro al coperchio posteriore.

Gestione e suono
Questo distorsore made in Japan è si dotato di caratteristiche timbriche intense, ma pur sempre caratterizzato da una considerevole eleganza e un sound molto dinamico. Non è un effetto particolarmente adatto al metal più violento, non è un distorsore che si impone per quantità di saturazione e per la proposta di livelli estremi di compressione... No, al contrario si tratta di un pedale che va assolutamente affiancato a amplificatori e chitarre di qualità e va gestito con maestria sia per quanto riguarda il settaggio dei controlli, sia per quanto concerne l'approccio musicale e puramente chitarristico.

L'Heat Blaster reagisce molto bene al tocco del chitarrista, e al volume della chitarra, si adatta egregiamente al canale pulito di un bell'ampli e riesce a funzionare con convinzione anche come overdrive, mantenendo sempre inalterate le caratteristiche peculiari dello strumento che si sta suonando. La distorsione non è super-compressa, gode di un sound molto musicale e, soprattutto grazie ad una attenta gestione del controllo di tono, sempre in grado di uscire dal mix: sia che si tratti di parti solistiche, sia che si trati di ritmiche potenti e aggressive.

La scheda
Controlli: Level, Tone, Drive, Bass Boost
Power: 9V DC batteria o alimentatore (8mA minimo)
Dimensioni: 115mm X 72mm X 50mm
Peso: 250g (senza batteria)


© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154